Le Charmant Cauchemar



Name: Blindsu
Birth: 23 Dec
Nationality: Italian
Occupation: visionary, philosopher, poet, singer
Questa raffigurazione del Baphomet, appartenente ad Eliphas Levi, è presente nel libro Dogmes Rituels et de la Haute Magie. Dal 1861 questa sarebbe divenuta la rappresentazione più famosa. Nella prefazione al suo libro, Levi dichiara: “Il capro sul frontespizio porta il segno del Pentagramma sulla fronte, con una punta in alto, simbolo di luce; le sue due mani formano il segno dell’ermetismo, quella rivolta verso l’alto verso la luna bianca (Chesed), l’altra verso il basso in direzione di quella nera (Geburah). Questo segno esprime la perfetta armonia della misericordia con la giustizia. Un suo braccio è femminile, l’altro è maschile come quelli dell’androgino (Khunrath), attributi che abbiamo dovuto unire con quelli del nostro caprone perché è unico ed è lo stesso simbolo. La fiamma dell’intelligenza brillante fra le corna è la luce magica dell’equilibrio universale, l’immagine dell’anima elevata sopra la materia, come la fiamma, pur essendo legata alla materia, brilla al di sopra di essa. L’orrenda testa della bestia esprime l’orrore del peccatore che, agendo materialmente, è l’unico responsabile che dovrà sopportare la punizione, perché l’anima è insensibile secondo la sua natura e può solo soffrire nel momento in cui si materializza. L’asta eretta in piedi al posto dei genitali simboleggia la vita eterna; il corpo ricoperto di squame, l’acqua, il semicerchio sopra l’atmosfera. L’umanità è rappresentata dai due seni e dalle braccia androgine di questa sfinge delle scienze occulte”. 
Nella rappresentazione di Levi, il Baphomet incarna il culmine del processo alchemico, ossia l’unione di forze opposte per creare luce astrale, la base della magia e, infine, l’illuminazione. Uno sguardo da vicino ai dettagli dell’immagine rivela che ogni simbolo è inevitabilmente equilibrato con il suo opposto. Il Baphomet è un personaggio androgino in quanto è in possesso delle caratteristiche di entrambi i sessi: seni femminili e un’asta che rappresenta il fallo eretto. Il concetto di androgenismo è di grande importanza nella filosofia occulta in quanto rappresenta il più alto livello di iniziazione alla ricerca dell’unione col Dio. Il fallo di Baphomet è in realtà il Caduceo di Hermes - un’asta intrecciata da due serpenti. Questo antico simbolo ha rappresentato per secoli l’ermetismo, ed esotericamente simboleggia l’attivazione dei chakra, dalla base della spina dorsale fino alla ghiandola pineale, usando il potere del serpente o Luce Astrale.

Questa raffigurazione del Baphomet, appartenente ad Eliphas Levi, è presente nel libro Dogmes Rituels et de la Haute Magie. Dal 1861 questa sarebbe divenuta la rappresentazione più famosa. Nella prefazione al suo libro, Levi dichiara: “Il capro sul frontespizio porta il segno del Pentagramma sulla fronte, con una punta in alto, simbolo di luce; le sue due mani formano il segno dell’ermetismo, quella rivolta verso l’alto verso la luna bianca (Chesed), l’altra verso il basso in direzione di quella nera (Geburah). Questo segno esprime la perfetta armonia della misericordia con la giustizia. Un suo braccio è femminile, l’altro è maschile come quelli dell’androgino (Khunrath), attributi che abbiamo dovuto unire con quelli del nostro caprone perché è unico ed è lo stesso simbolo. La fiamma dell’intelligenza brillante fra le corna è la luce magica dell’equilibrio universale, l’immagine dell’anima elevata sopra la materia, come la fiamma, pur essendo legata alla materia, brilla al di sopra di essa. L’orrenda testa della bestia esprime l’orrore del peccatore che, agendo materialmente, è l’unico responsabile che dovrà sopportare la punizione, perché l’anima è insensibile secondo la sua natura e può solo soffrire nel momento in cui si materializza. L’asta eretta in piedi al posto dei genitali simboleggia la vita eterna; il corpo ricoperto di squame, l’acqua, il semicerchio sopra l’atmosfera. L’umanità è rappresentata dai due seni e dalle braccia androgine di questa sfinge delle scienze occulte”. 

Nella rappresentazione di Levi, il Baphomet incarna il culmine del processo alchemico, ossia l’unione di forze opposte per creare luce astrale, la base della magia e, infine, l’illuminazione. Uno sguardo da vicino ai dettagli dell’immagine rivela che ogni simbolo è inevitabilmente equilibrato con il suo opposto. Il Baphomet è un personaggio androgino in quanto è in possesso delle caratteristiche di entrambi i sessi: seni femminili e un’asta che rappresenta il fallo eretto. Il concetto di androgenismo è di grande importanza nella filosofia occulta in quanto rappresenta il più alto livello di iniziazione alla ricerca dell’unione col Dio. Il fallo di Baphomet è in realtà il Caduceo di Hermes - un’asta intrecciata da due serpenti. Questo antico simbolo ha rappresentato per secoli l’ermetismo, ed esotericamente simboleggia l’attivazione dei chakra, dalla base della spina dorsale fino alla ghiandola pineale, usando il potere del serpente o Luce Astrale.

  1. postato da blindsu